FANDOM


Ood.jpg
Planet of the Ood
Dottore Decimo Dottore
Compagni Donna Noble
Nemico principale Klineman Halpen
Ambientazione Sfera Ood, 4126

Planet of the Ood, in italiano La canzone degli Ood, è il terzo episodio della quarta stagione di Doctor Who. Compaiono per la seconda volta gli Ood e il Dottore visita il loro pianeta natale; fa la sua prima comparsa Ood Sigma. Viene menzionata la scomparsa di alcuni pianeti, e Donna accenna alla scomparsa delle api mentre il Dottore cerca di capire in che anno sono arrivati. Nell'episodio si trova inoltre il primo segno della morte imminente del Decimo Dottore, che sarebbe poi diventata più evidente in seguito.

Dietro le quinte, il controtenore Mark Chambers, poi meglio noto per aver cantato "Vale Decem", colonna sonora della rigenerazione del Dottore, dà voce alla canzone degli Ood.

Sinossi Modifica

Il Decimo Dottore porta Donna sul suo primo pianeta alieno: la Sfera Ood. Lì, il Dottore incontra gli Ood ancora una volta, e ancora una volta arrivano gli occhi rossi. Ma cosa li stanno causando ora? Lui e Donna presto svelano l'orribile segreto che sta dietro alle Operazioni Ood, e scoprono ciò di cui è veramente capace l'umanità. Ma il Dottore è arrivato, e la rivoluzione comincia.

Comparse Modifica

Personaggi Modifica

Spazio-Tempo Modifica

Tecnologia Modifica

  • Da aggiungere
Episodi della Quarta Stagione (Doctor Who)
Time CrashVoyage of the Damned

Partners in CrimeThe Fires of PompeiiPlanet of the OodThe Sontaran Stratagem / The Poison SkyThe Doctor's DaughterThe Unicorn and the WaspSilence in the Library / Forest of the DeadMidnightTurn LeftThe Stolen Earth / Journey's End

Music of the SpheresDreamland

The Next DoctorPlanet of the DeadThe Waters of MarsThe End of Time

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale