FANDOM


DoctorHurtWide
Dottore Guerriero
Anche conosciuto come Vedi lista
Specie Signore del Tempo
Origine Gallifrey
Vista per la prima volta in The Name of the Doctor
Comparse Vedi lista
Attore principale John Hurt
Doppiatore italiano Luca Biagini, Gianni Giuliano

Il Dottore Guerriero, conosciuto anche come il Rinnegato, è un'incarnazione (precedentemente rinnegata) del Signore del Tempo conosciuto come il Dottore, ed è l'incarnazione che ha combattuto nell'Ultima Grande Guerra del Tempo.

Egli è stato creato a seguito della decisione dell'Ottavo Dottore, disilluso a seguito degli eventi della guerra, di prendere in mano le armi e diventare così un guerriero; nell'accettare questo compito, egli rinnega il titolo di "Dottore". (TV: The Night of the Doctor) Dopo la fine della guerra, il Dottore Guerriero viene visto con disprezzo dalle sue successive incarnazioni, che ancora una volta tornano ad usare il titolo di "Dottore", a causa delle sue azioni in battaglia, tuttavia la sua figura viene rivalutata dalla sua undicesima incarnazione dopo aver rivissuto assieme a lui i momenti finali della guerra. (TV: The Day of the Doctor)

BiografiaModifica

Nato per combattereModifica

Le sue origini risalgono all'Ultima Grande Guerra del Tempo, quando il Dottore è ancora nella sua ottava incarnazione che, non volendo far parte della guerra, decide di aiutarne le vittime. Sfortunatamente però la guerra non fa altro che crescere mettendo a rischio l'intero universo. Durante un salvataggio cerca di soccorrere, su di un'astronave in procinto di precipitare, una donna di nome Cass che però, a causa delle sue origini, ne rifiuta l'aiuto. Non volendo abbandonare la donna i due precipitano insieme e l'astronave si schianta uccidendoli.

Tuttavia il Dottore viene temporaneamente risorto dalla Sorellanza di Karn che lo esorta a prendere una posizione e a entrare in guerra. Pur rifiutando inizialmente e deciso a lasciarsi morire cambia idea dopo la morte di Cass e la prospettiva della fine di molte altre vite. Gli viene offerto l'Elisir della Vita, progettato per innescare una rigenerazione in una forma di sua scelta e, realizzando che l'universo non ha bisogno di un guaritore, di un dottore, egli chiede di diventare un guerriero. A seguito della rigenerazione, la sua nuova incarnazione rinnega il titolo di "Dottore", esclama "Il Dottore non c'è più". (TV: The Night of the Doctor)

All'inizio della sua vita, il Dottore Guerriero era più giovane e robusto di quando incontra la sua decima ed undicesima incarnazione; questo indica che ha combattuto per molto tempo durante la guerra. (TV: The Night of the Doctor, The Day of the Doctor)

L'ultimo giorno della GuerraModifica

NO MORE

Il Dottore Guerriero lascia il suo messaggio.

Il Dottore Guerriero è presente durante la caduta di Arcadia quando, usando il fucile di un soldato gallifreyano, scrive sul muro le parole "NO MORE" (lett. "Non Più") un monito sia per i Signori del Tempo che per i Dalek, in seguito distrugge un gruppo di Dalek con il suo TARDIS e lascia il pianeta.
Il Momento...del Dottore!

Il Momento prende le sembianze di Rose Tyler.

L'ultimo giorno di guerra il Dottore Guerriero, per porre fine alla guerra che stava devastando l'universo, decide di rubare l'arma più potente dei Signori del Tempo, il Momento, con l'intento di spazzare via tutti i combattenti della guerra insieme al suo pianeta natale, Gallifrey. Tuttavia, il Momento è senziente e possiede una coscienza, così la sua interfaccia prende le sembianze della sua futura compagna Rose Tyler (anche se nella sua veste di Lupo Cattivo) e cerca di far riflettere il Dottore sulla scelta che sta prendendo. (TV: The Day of the Doctor)

L'incontro con i futuri SèModifica

A questo scopo il Momento apre una crepa dimensionale per fargli incontrare le sue future rigenerazioni e mostrargli le conseguenze che la sua scelta avrà su di loro.

Il Decimo e l'Undicesimo sono schivi nei confronti del rinnegato, ritenendo che lui non sia un vero Dottore a causa delle vittime che ha provocato con il suo gesto. Clara a sua volta li raggiunge usando il manipolatore del vortice di Jack Harkness che la UNIT aveva conservato. Nel frattempo gli Zygon organizzano un piano che parte proprio da quell'epoca: usare la tecnologia dei Signori del Tempo, ovvero i loro quadri, per farsi immortalare nel ritratto e poi attendere di uscire nel futuro, per conquistare la Terra in un'epoca in cui il pianeta sarà tecnologicamente interessante. I tre Dottori si fanno immortalare a loro volta nel quadro della caduta di Gallifrey e raggiungono l'anno 2013 nel quartiere della UNIT, proprio quando Kate stava per attivare un dispositivo nucleare in grado di distruggere Londra pur di scongiurare l'invasione degli Zygon. Tuttavia l'Undicesimo e il Decimo Dottore la ferma, così da evitare che faccia lo stesso errore che fece il Dottore Guerriero quando distrusse Gallifrey, dando inizio in tal modo al trattati di pace fra umani e Zygon.

Dottore Guerriero

Il Dottore Guerriero in procinto di usare il Momento.

Il Dottore Guerriero ritiene di dovere ugualmente premere il pulsante del Momento per distruggere il suo pianeta, vedendo che in fondo le sue rigenerazioni future sono diventate delle persone migliori anche grazie al suo sbaglio, ma il Decimo e l'Undicesimo lo raggiungono insieme a Clara, decidendo di premere tutti e tre il pulsante, ritenendo che non sia giusto che solo lui porti sulle spalle il fardello di quella scelta, riconoscendo così che il rinnegato è un vero Dottore proprio come loro e che egli fece la scelta migliore. Mentre si apprestano a spingere il pulsante Clara, in lacrime, cerca di fermare l'Undicesimo dicendogli che quella non è la scelta giusta e che lui deve rispettare il giuramento che incarna il nome del Dottore. I tre decidono allora di riscrivere la storia, capendo che c'è un altro modo per mettere fine alla Guerra del Tempo. Basandosi sui quadri dei Signori del Tempo, decidono di ritornare alla caduta di Gallifrey e di sigillare il pianeta grazie all'azione combinata dei loro TARDIS. Quando i Dalek si stanno preparando al colpo finale, i tre Dottori chiedono aiuto a tutte le loro incarnazioni precedenti, quindi tutti i dodici Dottori, collaborano insieme; ad essi si aggrega un ulteriore Dottore (quello futuro) e tutti usano i loro TARDIS per intrappolare il pianeta Gallifrey in un luogo sconosciuto. Con l'improvvisa scomparsa del pianeta i Dalek si annientano a vicenda nel fuoco incrociato.

Post-GuerraModifica

Rigeneration time!

La rigenerazione del Dottore Guerriero.

I tre Dottori si separano; il Dottore Guerriero accetta che, al ritorno nel suo flusso temporale, dovrà dimenticare le proprie gesta eroiche convivendo con il falso ricordo della distruzione di Gallifrey per sua mano. Prima di partire però si prende un momento per ringraziare i futuri sé per averlo aiutato a "diventare il Dottore di nuovo". Una volta dentro il suo TARDIS, non comprendendo quanto il suo fisico fosse debilitato, comincia a rigenerarsi nel Nono Dottore esclamando: "Spero solo che le orecchie siano meno evidenti questa volta!". (TV: The Day of the Doctor)

PersonalitàModifica

A causa della guerra il rinnegato è pieno di rammarico, tristezza ed un pesante senso di colpa, tuttavia in alcune occasioni riesce ad essere allegro e compassionevole con qualche accenno di umorismo e sarcasmo, indicando che non era "cattivo" di suo come le sue successive incarnazioni sono portate a credere. Si comporta inoltre da gentiluomo nei confronti di Clara Oswald e nonostante un'iniziale difficoltà riesce ad instaurare un buon rapporto con il Decimo e con l'Undicesimo Dottore.

Il Dottore Guerriero è inoltre molto severo, a giudicare dalla sua antipatia per i comportamenti infantili dell'Undicesimo e dalla sua "crisi di mezz'età" causata dall' incontrare delle versioni più giovani fisicamente di lui nonostante sia "anagraficamente" più giovane; è dolorosamente consapevole della necessità di vedere il "quadro generale". Sapeva che era necessario sacrificare il suo popolo salvare l'universo.(TV: The Day of the Doctor)

Interrogato da una sua futura incarnazione sulle azioni che ha compiuto in battaglia, il rinnegato difende tali azioni dicendo che "non aveva scelta" e che ha fatto quello che ha fatto "in nome della pace e della sanità mentale".(TV: The Name of the Doctor) Dopo aver compreso la possibilità di correggere gli errori della sua vita, diviene abbastanza euforico e confortato nel riprendere il diritto di essere chiamato "Dottore". Finita la guerra, è consapevole di aver vissuto e senza remore accetta di rigenerarsi con un sorriso.(TV: The Day of the Doctor)

Anche se non è più veloce ed abile delle sue future incarnazioni, la sua età gli permette di pensare meglio e non saltare subito alle conclusioni come fa il volubile Decimo Dottore, che giunge ad una soluzione nascosta dopo tanta contemplazione.(TV: The Day of the Doctor)

CuriositàModifica

  • John Hurt, anni 73, è il più vecchio attore ad interpretare il Dottore. I secondi sono: William Hartnell e Peter Capaldi, 55 anni entrambi al loro debutto televisivo, rispettivamente nel 1963 il primo e nel 2013 il secondo.
  • Nella sua concezione originaria dello speciale per il Cinquantesimo anniversario dello show, Moffat voleva che fosse il Nono Dottore a concludere la guerra, tuttavia Christopher Eccleston rifiutò di tornare. Avendo anche delle riserve sull'Ottavo Dottore, interpretato da Paul McGann, ha deciso di creare una incarnazione mai vista prima che gli ha permesso di avere "mano libera" nello scrivere la storia, capendo che il successo si basava sul fatto di poter usare un attore con un profilo abbastanza significativo.
  • Il personaggio di Hurt appare vecchio e malridotto, indossando un vecchio cappotto di pelle sul panciotto in stile vittoriano della sua precendente incarnazione. Inoltre utilizza un nuovo cacciavite sonico con una luce rossa, simile a quello appartenente all'Ottavo nel film TV del 1996.
  • Questa incarnazione non è mai nominata ne La Notte del Dottore, ma viene accreditato come "War Doctor", "Dottore Guerriero", nei titoli di coda. Hurt viene accreditato come "Il Dottore" nei titoli di coda de Il Nome del Dottore e come "l'altro Dottore" in Il Giorno del Dottore.
  • Il Dottore Guerriero presenta alcune similitudini con il Valeyard: è una versione oscura del Dottore che ha respinto il nome di "Dottore" e le aspettative che l'accompagnano.

Comparse TelevisiveModifica

Doctor WhoModifica

Settima StagioneModifica

Mini-EpisodioModifica

Incarnazioni del Dottore
PrimoSecondoTerzoQuartoQuintoSestoSettimoOttavoGuerrieroNonoDecimoUndicesimoDodicesimoTredicesimo

L'OsservatoreValeyardMeta-crisi • Il Signore dei Sogni • Il Curatore

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.